sito ufficiale di roberta angelilli

Sei in: Home »

Coperti i manifesti pornstar in tutta Roma con la scritta vergogna

Coperti i manifesti "pornstar" in tutta Roma con la scritta "vergogna"

"Invieremo una diffida al sindaco Veltroni. Chiediamo agli sponsor di ritirarsi”

 

Il capodelegazione di An al Parlamento europeo e responsabile dell’Ufficio nazionale di An per i problemi dei minori, Roberta Angelilli, e il consigliere comunale di An a Roma, Luca Malcotti hanno coperto questa mattina con la scritta “vergogna” le pubblicità del Gay Village che ritraggono due orsetti con la coccarda in bella vista “pornstar”. “Gli organizzatori avevano promesso un’immediata rimozione delle pubblicità del “Gay Village” con tanto di scuse. Peccato che oggi, a distanza di una settimana, i manifesti sono ancora ovunque. In particolare sono ben visibili nelle strade d’accesso a villa Borghese e intorno al Bioparco, luoghi per eccellenza frequentati dai più piccoli, alla faccia dei diritti dei minori! Infine, vale la pena ricordare che questi stessi manifesti sono sponsorizzati anche dal Comune di Roma. Inoltreremo una diffida al sindaco Veltroni per ordinare l’immediata rimozione dei manifesti e presenteremo alle Autorità competenti una denuncia-querela agli organizzatori responsabili per il contenuto palesemente offensivo rispetto ai diritti dei minori. Inoltre chiediamo ufficialmente ai molteplici sponsor, che sono in calce al manifesto, di ritirare la loro adesione e infine faremo un esposto al Garante per le Comunicazioni”, hanno dichiarato in una nota congiunta i due esponenti di An.

 
archivio | inizio pagina | condividi questo articolo