sito ufficiale di roberta angelilli

Sei in: Home »

Il Vicepresidente del Pe in visita a Lampedusa

 

Lampedusa è una bomba ad orologeria che bisogna disinnescare al più presto. Nonostante gli sforzi straordinari del Governo italiano, delle Amministrazioni locali e della Croce Rossa Italiana, la situazione sull’Isola è emergenziale: gli sbarchi non accennano a fermarsi e si sconta il ritardo dell’Unione europea che ha tempi burocratici inconciliabili con l’emergenza.

Le politiche di solidarietà a livello europeo, devono prevedere in tempi rapidi un aggiornamento del quadro normativo comunitario in materia di immigrazione e di asilo, a partire da un sistema di accoglienza obbligatorio, che preveda la piena condivisione delle responsabilità tra tutti gli Stati Membri e un sistema comune di asilo”.
“Il problema dei flussi migratori  non può infatti gravare solo sull’Italia e sugli altri Paesi del bacino mediterraneo, tanto meno sui lampedusani che stanno pagando un prezzo molto alto e che non potranno sopportare ancora a lungo questa situazione. Il tema dell’immigrazione deve diventare prioritario nell’agenda Ue, con adeguati stanziamenti finanziari sia di supporto alle misure di contrasto all’immigrazione clandestina, sia di sostegno alle economie dei Paesi di origine”.
“In questa giornata ho avuto modo di visitare la nuova struttura di accoglienza per i minori, e ho potuto constatare un grande impegno degli operatori umanitari e delle Forze dell’Ordine per garantire la necessaria protezione e la massima assistenza soprattutto ai soggetti più vulnerabili.
 

Galleria Fotografica: Visita a Lampedusa per emergenza migranti
 
archivio | inizio pagina | condividi questo articolo