sito ufficiale di roberta angelilli

Sei in: Home »

Il 18 Ottobre presentazione del corso di formazione "L'Europa per lo sviluppo e il lavoro". Idee dei giovani per incentivare il lavoro dei giovani

 

Venerdi' 18 Ottobre 2013 alle ore 10.00, presso la Sala Natali della Commissione Europea (II piano), in Via IV Novembre n. 149, Roma, si terra' la presentazione del corso di formazione "L'Europa per lo sviluppo e il lavoro", organizzato dalla Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice in collaborazione con il Gruppo del Partito Popolare Europeo ed il Movimento giovanile di Francoforte.


Interverranno l'On. Roberta Angelilli, Vice Presidente del Parlamento Europeo, del Dott. Daniel Ractliffe, Responsabile dell'Ufficio di informazione del Parlamento Europeo in Italia, della Dott.ssa Michela Laera, Responsabile dell'Ufficio del Gruppo PPE in Italia e il Prof. Giuseppe Parlato, Presidente della Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice.


Si tratta di più di un "corso di formazione": un vero e proprio laboratorio di idee che oltre che formare ed informare i giovani partecipanti, li coinvolgerà nella definizione di idee e proposte per sostenere ed incentivare il lavoro giovanile in Europa. Le idee e le proposte che scaturiranno dai laboratori, saranno infatti sottoposte all'attenzione dell'On. Roberta Angelilli, 15 giovani, tra i più meritevoli, si recheranno a Bruxelles per un soggiorno formativo presso il Parlamento Europeo e due studenti potranno svolgere uno stage presso il PE, in vista del dibattito che in questi mesi si sta sviluppando nel Parlamento Europeo sugli strumenti da attivare per affrontare quella che forse è la più grande emergenza della crisi economica italiana ed europea: l'occupazione giovanile.


Il corso approfondirà quattro tematiche in particolare:
Le Istituzioni europee, ponendo l'accento sul processo di integrazione; l'Unione Europea e la crisi economica, approfondendo il discorso sulla politica monetaria attuata dalla Bce e sulle politiche di sviluppo promosse dall'azione legislativa del Parlamento europeo; il Parlamento europeo e il lavoro, analizzando soprattutto i provvedimenti in favore del rilancio dell'occupazione e la configurazione di un sistema di welfare europeo capace di sostituire gli ormai inadeguati modelli di assistenza nazionali; l'inquadramento attuale della posizione geoeconomica dell'Europa, cercando di identificare soluzioni efficaci per la ripresa economica.


L'iniziativa si rivolge ad un massimo di 50 studenti universitari e ha l'obiettivo di approfondire il ruolo decisionale giocato dall'Unione Europea e più specificatamente dal Parlamento Europeo nei settori economici e sociali più esposti alle temperie della crisi economica. Agli iscritti sarà richiesta una partecipazione attiva, che si concretizzerà in due momenti: il primo di approfondimento e discussione dei contenuti del corso all'interno di gruppi tematici, che si serviranno anche dei social media, un secondo momento sarà invece costituito dalla elaborazione di una tesina finale che dovrà avanzare idee e proposte per il lavoro che l'Ue, e più nello specifico il Parlamento Europeo, dovranno svolgere nei prossimi anni. Le tesine saranno discusse nel corso di un quinto incontro finale.
Sarà predisposta un'attività di tutoraggio per la durata del corso. La frequenza al corso è obbligatoria.

http://www.fondazionespirito.it/sito2012/europa_sviluppo_lavoro.asp

 
archivio | inizio pagina | condividi questo articolo